Sto cercando...

Giacomo Guardi (Venezia 1764 - 1835)

Campo San Provolo a Venezia

tempera su carta, cm. 10.5 x 18

Provenienza

Collezione privata

Stato di conservazione

Buona

Commento

La tradizione lega l'erezione della chiesa di San Procolo, vulgo San Provolo, al nome illustre del nobile Angelo Partecipazio, doge di Venezia a partire dall'809, fondatore pure del contiguo monastero benedettino femminile di San Zaccaria. La parrocchia che faceva capo alla chiesa.fu soppressa nel 1808 in seguito ai decreti "eversivi" di concentrazione delle parrocchie veneziane emanati nel 1807 dal napoleonico Regno d'Italia e conglobata in quella conservata di Sant'Antonino. Nel 1810 il territorio della parrocchia di San Provolo fu definitivamente annesso alla neo-istituita parrocchia di Santi Zaccaria e Atanasio. Nel 1814 la chiesa fu demolita e sostituita da un immobile ad uso abitativo. La tempera evidentemente è stata eseguita prima di questa data. Il portale gotico del XV secolo sulla destra, è ancora al suo posto e si attraversa per recarsi in campo San Zaccaria: è uno dei più belli di Venezia e dovrebbe essere opera di Bartolomeo Bon.


Prezzo: € 8 000

Dettagli
Campo s. Provolo

Giacomo Guardi prende lo spritz

L'opera è visibile nelle categorie:
Biografie:
torna in cima