Sto cercando...

Carlo Lodi e Antonio Rossi (Bologna 1701 – 1765), (Bologna 1700 – 1753)

Mosè sul Monte Sinai (uno di una coppia)

tempera su tela, 220 x 165

Provenienza

• Palazzo Boncompagni alla Cicogna, San Lazzaro di Savena, proprietà di Leonora Colonna moglie del conte Sicinio Pepoli, committenti delle tempere nel 1740/1743
• Discendenti della famiglia Pepoli
• Famiglia Ferretti, acquirente di palazzo Boncompagni dal conte Antonio Gaddi Pepoli nel 1920 circa
• Gaetano Barbieri, subentrato nella proprietà di palazzo Boncompagni
• Ultimi discendenti della famiglia Barbieri che spostarono le tempere a villa Nora a Bologna prima di alienarle
• Collezione privata milanese dal 1987

Bibliografia

• Inventario del 1751 delle opere presenti in palazzo Boncompagni (Archivio Pepoli, n. 144; Bologna, Archivio di Stato)
• Oretti, 1770, p. 11
• Malaguzzi Valeri, 1928 (b), pp. 109 -122
• G. Zucchini, Paesaggi e rovine nella pittura bolognese del ‘700, Bologna 1947, pp. 17, 18, 21, 26-30
• G. Zucchini, Le tempere della Sampiera, Bologna 1953, pp. 24, 25
• U. Beseghi, Castelli e ville bolognesi, Bologna 1957
• G.P. Cuppini e A.M. Matteucci, Ville del Bolognese, Bologna 1967, pp. 122, 335, 336
• E. Zardi, Carlo Lodi, paesista bolognese del Settecento, Università di Bologna, 1977
• Renato Roli, Pittura Bolognese 1650-1800, dal Cignani al Gandolfi, Bologna 1977, pp. 190, 199, 273, 291, fig. 367d
• R. Grandi, L’Arte del Settecento Emiliano, catalogo della mostra “Architettura, Scenografia e Pittura di Paesaggio”, Bologna 1980, p. 334
• Anna Ottani Cavina e Emilia Calbi, La pittura di paesaggio in Italia. Il Settecento, Milano 2005, p. 245 (citata la serie a cui appartengono le due tempere)

Stato di conservazione

Lo stato di conservazione è ottimo.
In prima tela, in telaio e cornice dorata e laccata originale.

Commento

La qualità dei dipinti e del felice connubio Lodi/Rossi sono stati ampiamente trattati nella seconda metà del Novecento da diversi studiosi emiliani, soprattutto Zucchini e Matteucci, che hanno ricostruito dettagliatamente la storia delle tempere di palazzo Boncompagni alla Cicogna, affermando anche che in queste serie di tempere, Lodi e Rossi raggiungono un’armonia e una qualità superiore a quella raggiunta dal binomio Lodi - Bertuzzi nelle tempere della Sampiera di proprietà della Cassa di Risparmio di Bologna.
Dal conte Sicinio Pepoli furono commissionate quaranta tempere, sei delle quali componevano la serie degli episodi della vita di Mosè. Solo 23, incluse le due in vendita, sono pervenute sino a noi.

L'opera è visibile nelle categorie:
torna in cima